Alvaro Cacciotti “La teologia mistica di Iacopone da Todi”, Edizioni Biblioteca Francescana, Milano, Novembre 2020,  pagine 41-42

in carattere normale il testo di Cacciotti, in corsivo il mio commento Cacciotti’s text in normal font, my comment in italics

Vertice dell’ideale francescano

L’operazione poetica condotta da Iacopone – che risulta essere opera teologica di grande respiro – è basata sulla scoperta sconvolgente che è Dio ad amare la creatura umana e a mendicare il suo amore … La morte in croce è il modo concreto ed estremo con il quale si manifesta lo smisurato amore di Dio …

… In Gesù Cristo, il tutto di Dio è offerto all’umanità; sempre in Gesù Cristo il tutto della creatura umana è offerto a Dio, come a palesare che Dio si offre in sacrificio totale al suo Dio: la creatura umana…

È questo l’apice del contributo nuovo che il francescanesimo lascia alla storia della spiritualità.

Ai confusi e sconsiderati commentatori che hanno presentato Jacopone in contrapposizione a Francesco, queste note di un teologo francescano replicano finalmente che la poesia di Jacopone rappresenta il vertice dell’ideale francescano.

Claudio