NOCCIOLI DI OLIVA

15-06-2022

JAC 2, dalla laude XXIV, versi 27-30: Jacopone ricorda sua madre, con infinita malinconia e tenerezza. (leggere tutto dal verso 27 al 44)

«Si mamma arvenesse, che recontasse

Le pene che trasse en mio nutrire!

La notte ha besogno che se rizzasse

E me lattasse con frigo soffrire …» pagina 84