STABAT MATER

Audio e Video

GIOVANNI BATTISTA PERGOLESI

Nato nel 1710 a Jesi (Marche, Italia). 

Tra le sue opere più famose vi è lo “Stabat Mater” per soprano, contralto e orchestra d’archi, commissionato da una confraternita religiosa napoletana e ultimato nel 1736, anno della sua morte avvenuta a soli 26 anni a causa di una probabile tubercolosi. 

Versione Audio

Versione Video

GIOACCHINO ROSSINI

Nato a Pesaro nel 1792 (Marche, Italia). La sua fama è dovuta alla prolifica produzione di opere liriche, tra le quali “ Il barbiere di Siviglia”, la “Semiramide”, “L’italiana in Algeri” e  “La gazza ladra”.

Lo “Stabat Mater” fu composto tra il 1831 e il 1841 su commissione di un prelato spagnolo. L’organico prevede quattro solisti (soprano, contralto, tenore e basso), coro a quattro voci miste e orchestra.

Versione Audio

Versione Video

Antonín Dvořák

Nato a Nelahozeves in Boemia nel 1841. Dopo B. Smetana è considerato il maggiore compositore boemo di sempre. La sua carriera inizia in patria a Praga per poi spostarsi in Inghilterra e negli USA dove trova l’ispirazione per comporre una delle sue opere più famose, la sinfonia n. 9 “Dal nuovo mondo”.

Lo  “Stabat Mater”, realizzato nel 1877 per soprano, contralto, tenore, basso coro ed orchestra, fa parte delle primissime composizioni che gli consentirono di iniziare la sua brillante carriera. 

Versione Audio

Versione Video

GIUSEPPE VERDI

Nato a Le Roncole (Busseto, Parma) nel 1813, Giuseppe Verdi è da tutti considerato uno dei maggiori operisti di sempre. Fra le sue opere più famose ci sono “Aida”, “Nabucco”, “Rigoletto”, “La forza del Destino”, La traviata” e “Don Carlos”.

Lo “Stabat Mater” è il secondo dei quattro pezzi sacri scritti da Verdi tra il 1890 e il 1898: Ave Maria, Stabat Mater, Laudi alla Vergine Maria e Te Deum. La prima esecuzione avvenne nel 1898 quando il compositore aveva già 84 anni.

L’organico prevede un coro misto e grande orchestra.

Versione Audio

Versione Video

LUIGI BOCCHERINI

Nato a Lucca nel 1743, è da sempre conosciuto per le sue composizioni di musica da camera per archi. Nel 1768 si trasferì a Madrid dove entrò al servizio del Principe Don Luigi, fratello minore del re di Spagna.

Lo “Stabat Mater” fu composto in Spagna nel 1781: l’organico prevede un soprano solista ed un’orchestra di archi.

 

Versione Audio

Versione Video

GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA

Nato intorno al 1525 a Palestrina (Lazio, Italia) è da tutti riconosciuto come il maggiore musicista italiano del 1500. Trascorse tutta la sua vita a Roma alla corte dei papi lavorando come compositore di messe, opere liturgiche  e maestro di cappella nelle principali basiliche romane per oltre 40 anni. 

Lo “Stabat Mater” venne composto nel tardo XVI secolo come un mottetto per due cori alternati senza accompagnamento. 

Versione Audio

Versione Video

Italiano (Italian)