Lo Stabat Mater

Lo Stabat Mater è un inno liturgico della Chiesa Cattolica, scritto da Jacopone in latino, cioè nella lingua delle celebrazioni religiose dei suoi tempi.

Nell’ispirazione di Jacopone il dramma della Vergine Maria è icona del dolore umano, perché non c’è dolore più grande di quello di una madre che assiste alla tortura e all’uccisione del figlio. È un dramma che si è ripetuto migliaia di volte nella storia: per questo i versi di Jacopone hanno commosso persone di ogni Paese e di ogni credo religioso o agnostico, ispirando molti capolavori di musica sacra. Con oltre 500 composizioni in cinque secoli, il testo di Jacopone è la poesia più musicata nella storia della musica. 

Un autore irlandese in un testo recentemente dedicato alla poesia e alla lingua dello Stabat Mater [Desmond Fisher, STABAT MATER The Mystery Hymn, Gracewing, UK, 2015] così scrive a commento della prima terzina della poesia:

Stabat mater dolorosa

Juxta crucem lacrimosa,

dum pendebat filius.

«In latino, la qualità musicale di queste nove prime parole è sbalorditiva. Il ritmo regolare e le parole polisillabe in dolce rima conferiscono ai tre brevi versi una profondità e una forza che nessuna traduzione potrà mai rendere.»

Desmond Fisher afferma che rime di così straordinaria qualità non possono che venire da un grande poeta, come appunto Jacopone da Todi. Un secolo prima di Fisher, Evelyn Underhill aveva espresso all’incirca la stessa opinione.

English (Inglese)